loader image

Fabio Brescia presenta

Signori, favorite i documenti

FABIO_BRESCIA_FOTO_UNO-3-removebg-preview

“Signori, favorite i biglietti” è uno spettacolo che nasce da un’idea di una commedia di tantissimi anni fa e che ho rivisitato alla maniera della mia compagnia che, rivede tutto in chiave moderna con un linguaggio veloce, televisivo. In particolare “Signori i biglietti” o “Signori, favorite i biglietti” come preferite chiamarla, anche perché è una commedia che quando è stata rifatta da varie compagnie negli anni ha avuto parecchi titoli diversi. Io ho scelto questo titolo perché ho completamente riscritto la struttura drammaturgica dell’opera tenendo solamente il plot. Rispetto alle altre che abbiamo fatto fino a oggi sicuramente è uno spettacolo intanto divertentissimo, e questa è abbastanza una costante dei nostri testi, a me piace mettere in scena cose di una comicità quasi “violenta”, “cinica”, “cattiva, “veloce”. Questo lo possiamo definire un po’ una commedia sexy degli anni 70. È un po’ ispirato a quel genere perché tratta chiaramente, con delicatezza senza andare nel volgare, un argomento scottante perché tocca la sfera sessuale dei protagonisti, ma è una commedia con tutto quello che ne deriva: quindi ruoli estremizzati, personaggi singolarissimi, un turbinio di situazioni che succedono una dietro l’altra che porteranno ad un finale divertente e rassicurante come tutte le commedie devono necessariamente fare. Uno spettacolo sicuramente per tutta la famiglia nonostante gli argomenti, ma niente di particolarmente scabroso rispetto alle cose terribili che si vedono in televisione. Senza ombra di dubbio è una commedia e la possono vedere anche i ragazzini senza nessun problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.